Unione Europea: progetto per il rilancio del mercato dell’auto

Si chiama Cars 2020, è il nuovo progetto dell’Unione Europea per il rilancio del settore automobilistico. E’ stato presentato nei giorni scorsi, propone il rilancio delle vendite del settore auto ma non solo. Infatti il piano è un progetto ad ampio respiro, che riguarda tutto il settore delle auto, non solo quello delle vendite. “Il progetto Cars 2020 contiene raccomandazioni sulle politiche a sostegno della competitività e della crescita sostenibile dell’industria automobilistica europea” si legge in un documento. Ed in effetti, l’idea generale è chiara: “veicoli migliori, più sicuri e più efficienti nell’uso energetico, offrendo posti di lavoro qualificati a milioni di persone”. Un progetto dunque che servirà a rilanciare vendite, sicurezza, nuovi posti di lavoro mantenendo uno sguardo ai consumi e anche alle emissioni di CO2. In termini tecnici, l’obiettivo del piano Cars 2020 è quello di far crescere la quota di Pil europeo derivato dal settore auto: dall’attuale 16% del Pil, si vorrebbe toccare quota 20%. Il piano servirà a dare nuovi fondi per lo sviluppo di tecnologie avanzate, per produrre veicoli “puliti”, con un basso impatto ambientale. Ma non solo: si interverrà per la formazione del personale, per migliorare la competitività dei vari mercati e ovviamente ci saranno anche incentivi per l’acquisto di veicoli di nuova generazione. Un impegno molto importante, che ha soddisfatto anche l’Acea: “il piano contiene dei buoni principi. Occorre metterli in pratica il più presto possibile” spiegano dall’associazione europea dei produttori automobilistici.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.