Presentata la Ferrari verde Hy-Kers

Al Salone di Ginevra la Ferrari mostra il suo impegno per l’ambiente e lo fa presentando la nuova auto laboratorio HY-Kers. Si tratta di una vettura ibrida studiata dalla Ferrari per essere ecologica ma senza rinunciare alle prestazioni e al piacere di guida.

[ad]

La Ferrari si prepara dunque a rispettare le future normative sulle emissioni di CO2, soprattutto per quanto riguarda il ciclo cittadino che penalizza le auto sportive. I motori di queste vetture nascono infatti per garantire le prestazioni agli alti regimi, a discapito quindi degli spostamenti cittadini. La casa di Maranello ha studiato, e poi ideato, una trasmissione ibrida molto leggera, ed è riuscita ad installarla in modo da non penalizzare né l’estetica né tantomeno l’abitabilità interna dell’auto.

La tecnologia usata per realizzare l’ibrida arriva direttamente dalla F1, e poi successivamente testata sulla 599 GTB Fiorano che ha brillantemente superato i test. Il motore elettrico ad alte prestazioni pesa appena 40 kg e sviluppa una potenza pari a 100 cavalli. Viene accoppiato con un motore tradizionale a combustione V12 di 6 litri con 620 cavalli. I motori lavorano in simbiosi tra loro, e durante la frenata vengono ricaricate le batterie del motore elettrico.

Il baricentro è stato abbassato, anche a causa delle batterie agli ioni di litio del motore elettrico. L’autonomia elettrica è ridotta a pochi chilometri, ma nel ciclo combinato le emissioni di CO2 sono ridotte del 35%. Nonostante questo le prestazioni sono da urlo, visto anche l’aiuto di 100 cavalli in più della propulsione ibrida. Si può arrivare da 0 a 200 km/h in soli 10,4 secondi, 0,6 secondi in più del modello classico.

Il sistema progettato potrà essere montato anche sulle v8. Per vedere questa vettura in strada si presuppone si debba aspettare dai 3 ai 5 anni.

About Redazione 291 Articoli
Articoli scritti a più mani dalla redazione di Motoeauto.eu

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.