Mercato dell’auto, nuova flessione ad agosto

mercato-autoTorna in perdita il mercato dell’auto italiano: il mese di agosto ha evidenziato una flessione del -0.2% rispetto ad agosto 2013. I dati, elaborati dal Ministero dei Trasporti, hanno mostrato le evidenti difficoltà del settore: ad agosto sono state registrate 53.191 immatricolazioni. Un livello molto basso che era stato già drammaticamente annunciato dalle associazioni del settore automobilistico, che richiedono sempre con più forza l’aiuto ed il supporto del Governo, per far uscire il mercato dell’auto da questa crisi che ormai dura da diversi anni. “L’automobile che da sempre nel nostro Paese ha spinto la ripresa dell’economia, in questo momento sta trainando… la crisi dei consumi. In pratica abbiamo trasformato una filiera da sempre virtuosa per le casse dello Stato e per l’occupazione in un problema che genera altri problemi, in un circolo vizioso che deve assolutamente essere spezzato” spiega il presidente di Federauto, Filippo Pavan Bernacchi, fra i più duri sull’attuale situazione del mercato dell’auto in Italia. Il numero uno di Federauto auspicava l’introduzione di nuovi incentivi per l’auto nel decreto denominato “Sblocca Italia”: non sarà così, per questo  Filippo Pavan Bernacchi ha criticato ampiamente il Governo. Nonostante il dato di agosto sia negativo, il saldo dei primi otto mesi resta in attivo: +3.5% rispetto al periodo gennaio-agosto 2013, con 925.393 auto immatricolate.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.