Mercato dell’auto: male la Fiat, bene le coreane

Abbiamo parlato ieri in linea generale del calo del mercato dell’auto anche nel mese di ottobre: in Italia il dato è stato inferiore del 5.5% rispetto ad ottobre 2010. Oggi concentriamo l’attenzione sui costruttori. Va male la Fiat: l’azienda automobilistica italiana contiene le perdite, che si attestano a – 5.4%, anche grazie al lancio delle vendite del Freemont. Crolla anche l’Alfa Romeo, che dopo aver visto alcuni mesi in crescita, fa segnare una importante frenata (-23.6%). Discorso diverso per il periodo gennaio-ottobre: infatti se Fiat continua a perdere (-19.7% rispetto al periodo gennaio-ottobre 2010), Alfa Romeo fa segnare un ottimo +17.8%. Bene anche Lancia, che cresce del 21.6% nel rapporto ottobre 2011-ottobre 2010, ma fa segnare un dato negativo (-3.4%) nel confronto gennaio-ottobre 2011 con il periodo dell’anno precedente. Guardando i dati del mese di ottobre dei costruttori stranieri, male le marche giapponesi, con flessioni gravi di Daihatsu (-55.2%), Honda (-39.3%), Mazda (-36.4%); molto bene invece le marche coreane, con Ssangyong (+245.5%) a guidare l’esercito coreano, seguito da Hyundai (+32.4%) e Kia (+4.8%). In calo anche le marche europee: male le francesi, Peugeot (-5.6%), Citroën (-17.4%), Renault (-24%), vanno meglio – ma sempre in perdita – Opel (-5.9%), Seat (-3.7%), Chevrolet (-1.6%) e Ford (-2.2%). A sorpresa, in controtendenza con i dati dei mesi precedenti, crollano le vendite del settore premium, con dati negativi per Mercedes, Audi, Jaguar, Infiniti.

Pietro Gugliotta

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.