Mercato dell’auto, in Europa ancora il segno più

mercato_autoTorniamo a parlare di immatricolazioni, perchè il mercato dell’auto europeo è tornato a percorrere la giusta strada. Come confermato dall’Acea, anche ad agosto il mercato è tornato a crescere. I dati di luglio erano già stati positivi, con una crescita del +5.8%, ad agosto la crescita è stata inferiore ma pur sempre positiva: +1.8%, con oltre 701 mila vetture immatricolate all’interno dell’Unione Europea. Il dato dei primi otto mesi è molto positivo: nel periodo gennaio agosto del 2014, l’Acea ha calcolato una crescita delle immatricolazioni pari al 5.8% rispetto allo stesso periodo del 2013, per un totale di 8,6 milioni di veicoli. Chi sembra andare più a rilento è però l’Italia: il mercato dell’auto italiano è il fanalino di coda dell’Europa. Nei primi otto mesi, la crescita del mercato italiano si ferma al 3.5%: non mancano gli attacchi dalle associazioni legate al mondo dell’auto. Federauto infatti rimprovera gli ultimi governi, non in grado di offrire una buona politica per il settore automobilistico italiano. Una situazione che non premia le vendite della casa automobilistica italiana Fiat: -2.7% rispetto ad agosto 2013, scendendo a quota di mercato del 5%. Positivi i dati del periodo gennaio agosto 2014: il gruppo FCA ha fatto segnare 519 mila immatricolazioni, con una crescita del +2.1% rispetto ai dati del 2013.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.