Mercato dell’auto, in Europa ad agosto il dato è negativo: -4.9%

mercatoautoTorniamo a parlare di mercato dell’auto, questa volta con uno sguardo più globale, dato che i dati sono quelli europei. Il mercato dell’auto in Europa ha visto un passo indietro: ad agosto infatti, si è tornati a perdere terreno. Il mese di luglio era stato incoraggiante: +4.9%, con un buon giro d’affari. Paradossalmente ad agosto si è perso tutto il terreno guadagnato a luglio: nell’ottavo mese del 2013 infatti, il dato delle immatricolazioni in Europa (dunque nei 27 Paesi dell’Unione Europea, più quelli Efta) è calato del -4.9%. Sono state immatricolate 686.957 vetture, contro le 722.458 auto vendute nell’agosto del 2012. Analizzando il dato dei primi otto mesi del 2013, si nota come il calo sia ancora più pesante: nel periodo gennaio – agosto, le immatricolazioni in Europa sono calate del -5.2% , con 8 milioni e 145 mila vetture vendute. A trainare il dato negativo di agosto, c’è il mercato dell’auto italiano: infatti le immatricolazioni in Italia sono scese del -6.6%. Fra i Paesi più importanti, solo la Gran Bretagna chiude il mese di agosto con un dato positivo, +10.9%, mentre sono in flessione Spagna, Francia e Germania. Per quello che riguarda le case costruttrici, è il gruppo Daimler ad avere una ottima crescita: il gruppo che comprende Smart e Mercedes, è infatti cresciuto del +3.7%, con 454.870 immatricolazioni da gennaio ad agosto. Grande crescita anche per Jaguar (+21.1%), Dacia (+18.3%) e Suzuki (+11.1%), mentre in calo ci sono varie aziende, fra cui Fiat (-8.9%) e sopratutto Lexus, che perde addirittura il 27% nei primi otto mesi dell’anno in corso.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.