Mercato dell’auto, a novembre – 7.1% in Europa e – 21.1% in Italia

Chiusura dell’anno molto negativa per il mercato dell’auto europeo ed italiano: infatti a novembre tutti i principali mercati europei dell’auto hanno avuto pesanti perdite. A livello continentale, l’Europa ha una flessione del – 7.1%, chiudendo il mese di novembre con 1.069.268 immatricolazioni. Ma sono i dati dei singoli paesi a preoccupare: malissimo la Grecia, che va in perdita del -62.6%, molto male anche la Spagna (- 25.5%), il Regno Unito (- 11.5%), la Francia (- 10.8%) e la Germania (- 6.2%). Non va meglio in Italia: la nostra nazione infatti ha un calo delle immatricolazioni molto alto, quantificabile al – 21.1%, con 145.198 vetture immatricolate in questo mese di novembre 2010. Sono pochi i mercati positivi, spiccano i paesi del nord come la Lettonia (+ 213.4%), la Svezia (+ 32.9%), l’Olanda (+ 38.1%) e la Danimarca (+ 44.7%), che mostrano tutte variazioni positive in doppia cifra. Provando a fare una prima stima complessiva dell’andamento del mercato dell’auto nel 2010, o almeno, per quello che riguarda questi undici mesi, possiamo notare come i dati europei siano in contrasto: ci sono alcuni paesi che vanno fortemente in passivo, come la Romania (- 21.6%) o la Germania (- 25.2%), altri che hanno perdite ma più contenute, come nel caso di Francia (- 2.4%) ed Italia (- 8.2%). Ma ci sono anche realtà molto positive, come Regno Unito (+ 3.4%) e Spagna (+ 5.9%). A livello di singole marche automobilistiche, fortissimi cali per Fiat, che regge grazie al risultato dell’Alfa Romeo che guadagna il 25.6% a novembre, contrastando il calo di Fiat (- 27.3%) e Lancia (- 35.6%).

Pietro Gugliotta

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.