Marchionne: “Fiat elettriche? Buone ma…non compratele”

sergio marchionneL’a.d. di Fiat Chysler Automobils, Sergio Marchionne, ha rilasciato alcune dichiarazioni davvero particolari. L’a.d. è intervenuto nei giorni scorsi negli Stati Uniti, a proposito dlla presentazione della nuova Fiat 500e, ossia la Fiat 500 elettrica. Una vettura “green”, ecologica, che – secondo quanto affermato da Marchionne – avrebbe dei costi di produzione piuttosto alti. Per questo motivo, Marchionne ha candidamente ammesso che preferirebbe non vendere questo tipo di vettura. “Sono abbastanza onesto da potervelo dire, ne venderemo il minimo di quanto dobbiamo venderne e non una di più. Sono ottime, ma mi auguro che nessuno di voi compri una Fiat 500 elettrica”. Parole davvero incredibili, dato che sono state pronunciate dall’a.d, che però ha spiegato meglio la situazione. Fiat perderebbe circa 14 mila dollari su ogni vettura elettrica prodotta: vendere una Fiat 500e è dunque un problema economico. Un problema, ma anche un obbligo: il piano di salvataggio di Chrysler infatti prevedeva l’uscita di una vettura elettrica , per questo è stata prodotta la 500e. Secondo Marchionne, c’è solo un gruppo che può guadagnare dalle vendite delle auto elettriche: è Tesla, che vende i propri modelli ad un costo elevato e riesce trarne un grande profitto. Marchionne si è sempre detto piuttosto scettico sulla produzione di auto elettriche, mentre sulla tecnologia ibrida, l’a.d. Fiat è sembrato più possibilista.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.