Immatricolazioni, a novembre l’Europa chiude in attivo

immatricolazioniIl mese di novembre si è chiuso ancora una volta con un segno più. I dati che arrivano dall’Unione Europea sono piuttosto chiari: novembre ha visto una crescita delle immatricolazioni pari al +1.2%. Non sarà un mese da ricordare, ma è pur semper un altro mese in attivo. Le immatricolazioni registrate sono 989.457, considerando i 28 Paesi Ue più Efta. L’analisi degli undici mesi trascorsi del 2014 è comunque positiva: sono state immatricolate 12.010.154 unità, con una crescita del +5.5% rispetto al periodo gennaio novembre del 2013. “L’Europa presenta ancora una discontinuità che aveva già caratterizzato i primi mesi del 2014, dovuta soprattutto al segno negativo dei grandi mercati quali Germania e Francia che ne frenano la crescita” ha detto Romano Valente, Direttore Generale dell’UNRAE, l’Associazione delle Case automobilistiche estere. Lo stesso Valente parla poi delle proiezioni del mercato italiano: le immatricolazioni nel nostro Paese non dovrebbero superare quota 1.360.000 unità, con una crescita che dovrebbe fermarsi al +2.5% nell’arco dei dodici mesi. “Anche in Italia i segnali di ripresa restano tiepidi, nonostante l’ampiezza del parco circolante anziano giustificherebbe azioni di rinnovamento” spiega Valente. A questo punto non resta che attendere il mese di gennaio, quando verranno comunicati i dati definitivi del mese di dicembre, che serviranno a fare un consultivo completo sul 2014, anno difficile ma di ripresa per il mercato dell’auto in Europa.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.