Il ritorno della Gordini – Twingo Gordini RS

renault_twingo_gordiniMolti costruttori possiedono nella loro gamma di automobili una versione più “spinta”, ad alte prestazioni e con qualcosa di esclusivo. Derivano solitamente da un modello di serie già presente nel listino, ma ne viene aumentata la potenza, aggiunti assetti sportivi e qualche ritocco accattivante al look. Ne sono di esempio il marchio AMG della Mercedes, la sigla M della BMW, la S per l’Audi e il celebre marchio Abarth (da poco resuscitato) della Fiat. Ed ecco che adesso tocca alla Renault rispolverare un po’ il passato, e riportare in vita il suo marchio sportivo, ovvero quello di Amedeo Gordini. Il marchio per ora viene riservato alla Twingo RS, ma non è escluso che in futuro venga aggiunto anche ad altri modelli.

[ad]

La Twingo Gordini RS riprende i classici colori sportivi della Renault: tinta blu e strisce bianche. Un classico che non ha sorpreso nessuno, ma a questo sono state aggiunte delle novità; di colore bianco anche gli specchietti retrovisori, le prese d’aria anteriori e lo spoiler posteriore. Il paraurti anteriore è leggermente modificato dalla versione RS, mentre le ruote sono accompagnate da cerchi in lega da 17 pollici colorati e da un disegno inedito.

Sotto il cofano c’è il solito 1.6 aspirato da 133 cavalli che ha avuto alcune modifiche per risultare pieno e rotondo a tutti i regimi. Modifiche per aumentare la precisione e la stabilità anche per lo sterzo, le sospensioni e l’impianto frenante (ora più potente). La modifica di tanti piccoli dettagli hanno reso la Renault Twingo ancora più dinamica e sportiva.

L’auto verrà commercializzata da marzo 2010, data in cui verranno anche ufficializzati i prezzi per l’Italia. Per chi vuole ammirare l’auto dal vivo la Renault ha proposto l’iniziativa “Christmas in Blue”. Si tratta di una esposizione situata ai Champs-Elysées di Parigi, dove è possibile toccare con mano la Twingo fino al 10 gennaio prossimo.

About Redazione 291 Articoli
Articoli scritti a più mani dalla redazione di Motoeauto.eu

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.