Honda CR-Z 2012, la coupé ibrida giapponese si aggiorna

L’azienda giapponese Honda prepara la nuova versione della sua coupè ibrida: la Honda CR-Z, nella versione 2012, presenta alcune nuove mosse stilistiche che migliorano l’estetica della vettura, oltre a piccoli accorgimenti sia nella meccanica sia per quanto riguarda la dotazione di serie. Ma andiamo con ordine: il design generale, l’impostazione stilistica che i tecnici giapponesi hanno dato alla CR-Z è rimasta intatta. Il frontale resta aggressivo, la vera novità sta nella nuova livrea esterna, di colore Crystal Black Pearl, alla quale è possibile abbinare un rivestimento interno per i sedili di color nero. Passiamo alla parte meccanica: la vettura utilizzata il sistema ibrido IMA. Per la prima volta è stato abbinato ad un cambio manuale a sei rapporti, ma in alternativa – fanno sapere dalla Honda – sarà possibile abbinare un cambio automatico a variazione continua, definito CVT. Il motore benzina 1.5 litri i-VTEC da 114 CV e 140 Nm di coppia è abbinato al motore elettrico da 14 CV e 78.4 Nm di coppia massima. Ottimo il livello dei consumi: infatti la CR-Z, in ciclo misto, ha un consumo pari a 5 litri ogni 100 km percorsi. Chiudiamo con la dotazione interna: nella versione base, l’equipaggiamento risulta quasi del tutto completo. Infatti troveremo il sistema audio CD-MP3, con sei altoparlanti ed ingresso USB, il climatizzatore automatico, cruise control e il dispositivo Vehicle Stability Assist.

Pietro Gugliotta

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.