General Motors, l’Nhtsa richiama 250mila vetture a rischio incendio

L’azienda americana General Motors è stata costretta ad avviare una campagna di richiamo piuttosto massiccia: quasi 250.000 vetture sono a rischio incendio. A comunicarlo in maniera ufficiale è stata l’Agenzia governativa della sicurezza americana. Nella nota pubblicata dall’NHTSA (National Highway Traffic Safety Administration) si legge che saranno richiamate nelle officine autorizzate ben 249.260 vetture, prodotte dalla General Motors fra il 2006 ed il 2007. I modelli coinvolti sono la Chevrolet Trailblazer, GMC Envoy, Buick Rainier, Saab 9-7X, Isuzu Ascender. Il problema riguarda l’impianto elettrico: le vetture potrebbero avere dei guasti all’impianto elettrico che controlla finestrini e la chiusura dele porte. Il vero problema però è che questi guasti potrebbero provocare addirittura un incendio al motore. E’ gia successo: infatti alla General Motors sono arrivate ben 28 segnalazioni di questo tipo, dove per fortuna non è rimasto coinvolto nessun automobilista. La campagna di richiamo riguarda le vetture vendute negli Stati Uniti e in Canada, sarà attiva nelle prossime settimane. General Motors provvederà a sostituire gratuitamente il sistema elettronico dell’auto ai proprietari dei veicoli Chevrolet Trailblazer, GMC Envoy, Buick Rainier, Saab 9-7X, Isuzu Ascender, costruiti fra il 2006 ed il 2007.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.