Ford Mustang Boss 302, ritorna dopo 40 anni

A quarant’anni di distanza dall’ultimo esemplare prodotto, rinasce la produzione della Ford Mustang Boss 302. Una vettura dunque storica che viene ammodernata per l’occasione. Ne spiega i motivi Derrik Kuzak, vice-presidente del gruppo Ford. “La decisione di produrre una moderna Boss non è stata facile ma abbiamo ritenuto che ora i tempi erano maturi e che, con i giusti ingredienti, la nuova Mustang 2011 sarebbe stata un’ottima base per un modello degno successore dell’originale Boss 302. Per noi questo significa aver sviluppato una vettura in grado di fare sul circuito di Laguna Seca un tempo inferiore alla nostra migliore concorrente, cioè la BMW M3 2010”. Arriva dunque una vettura che a detta degli ingegnieri Ford, potrà essere competitiva su pista, ma che potrà girare senza problemi sulle strade di ttuti i giorni. La vettura sfrutta un motore 5.0 litri V8, che può erogare fino a 440 CV e 515 Nm di coppia massima, con una velocità massima autolimitata a 250 km/h. C’è anche un po di Made in Italy in questa vettura: infatti la Ford Mustang Boss 302 utilizza pneumatici Pirelli P Zero (255/40 anteriori e 285/35ZR posteriori) montati su cerchi da 19 pollici; inoltre la vettura utilizza anche l’impianto freni Brembo, altra azienda italiana. All’esterno la vettura è una sportiva d’alta classe, con spoiler anteriore e una ampia presa d’aria. Inoltre i nuovi fascioni paraurti aumentano questo design sportivo. Per ciò che riguarda gli interni, finiture “dark” e volante rivestito in Alcantara spiccano salendo a bordo dell’abitacolo della Ford Mustang Boss 302.

Pietro Gugliotta

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.