Fiat, sarà un 2012 positivo per la 500 in Usa?

Nel 2011 la Fiat 500 è arrivata anche negli Stati Uniti: un lancio in grande stile, con la prospettiva di conquistare il mercato americano. Purtroppo non è così: poche le concessionarie Fiat, la 500 sembrava una vettura fuori dai canoni americani. Dunque il 2011 di sicuro non è stato l’anno della 500 in America! Ma il 2012, o meglio i primi mesi, sembrano essere esattamente l’opposto: pare infatti che la Fiat 500 stia riscuotendo grande successo negli Stati Uniti. Nel solo mese di febbraio, sono stati venduti 3.227 esemplari di 500, cifra che supera ogni aspettativa della casa automobilistica del Lingotto. E il mese di marzo sarà importantissimo: ad aprile avremo i dati di vendita, ma già si vocifera di un incremento delle vendite, compreso fra il 6 ed il 14%. La nascita di nuove concessionarie (al momento sono 142 ma la Fiat vorrebbe arrivare a 200 entro la fine dell’anno) e sopratutto una campagna mediatica imponente, ha fatto si che la Fiat 500 entrasse nella quotidianità degli americani. E c’è grande attesa per il lancio di altri due modelli: la Fiat 500 Abarth, sponsorizzata all’interno dell’evento sportivo più importante degli Stati Uniti, il SuperBowl, e la Fiat 500L, la versione cabrio. Per la prima, la 500 Abarth, c’è già una grande attesa, con molti clienti già pronti alle prove su strada; per la versione cabrio i tempi sono più lunghi, infatti uscirà solo nel 2013. Insomma pare che la primavera possa portare buone notizie in casa Fiat, dopo un 2011 deludente in fatto di vendite, non solo negli Stati Uniti, ma in senso generale.

Pietro Gugliotta

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.