Fiat, Marchionne: “Entro il 2016 arriveremo al 100% di Chrysler”

Dopo aver acquisito la maggioranza delle azioni del gruppo Chrysler, il gruppo Fiat continua la scalata verso il controllo totale delle azioni dell’azienda automobilistica americana. Il gruppo del Lingotto, guidato dall’amministratore delegato Sergio Marchionne, a.d. anche di Chrysler, ha confermato in questi giorni questa intenzione: entro il 2016, Fiat raggiungerà il 100% di Chrysler. Il prossimo step dovrebbe arrivre a luglio: il gruppo Fiat potrebbe acquistare una quota della Veba, il fondo sanitario del sindacato Uaw di Chrysler. Non è possibile per Fiat acquistare l’intero pacchetto di quote di Veba: secondo l’accordo che Fiat e Chrysler realizzarono nel 2009, dal luglio 2012 al luglio 2016, Fiat potrà acquistare una parte del pacchetto di Veba, per un valore non superiore al 3.32% del 42% in mano al fondo. Fiat però vorrebbe accelerare: come ha dichiarato Marchionne nei giorni scorsi, Fiat vuole monetizzare la propria quota al più presto. Il problema infatti riguarda proprio la moneta: la svalutazione dell’Euro, potrebbe portare un problema molto sgradito ai vertici Fiat: più l’Euro viene deprezzato rispetto al dollaro e più le azioni aumenteranno il valore, aumentando l’esborso di Fiat per l’acquisizione totale di Chrysler. Nelle prossime settimane vedremo se Fiat eserciterà l’opzione sull’acquisto della quota di Veba.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.