Fiat, ad autunno novità sugli stabilimenti italiani

L’amministratore delegato di Fiat e Chrysler, Sergio Marchionne, è tornato a parlare del futuro degli stabilimenti italiani. Al termine di un incontro con le rappresentanze sindacali, Marchionne ha confermato che il nuovo piano Fiat verrà svelato solo nel prossimo autunno. “Informazioni sul piano prodotti e stabilimenti saranno comunicate in occasione della presentazione dei risultati del terzo trimestre 2012. La crisi dell’economia internazionale e le difficoltà del mercato automobilistico europeo non consentono al momento di fornire indicazioni sui futuri investimenti” si legge in una nota rilasciata dalla Fiat. Lo stesso Marchionne nei giorni scorsi aveva già anticipato la questione, spiegando come il calo delle vendite in Italia, ma più in generale in tutta Europa, dovrà essere tenuto in considerazione per il futuro della produzione di Fiat. Nonostante questi problemi, Marchionne conferma ancora una volta di voler puntare forte sull’Italia. “Sono ancora qui, non mollo, se pensassi che l’Italia fosse una battaglia persa, non sarei qui” ha dichiarato il manager italo-canadese. I sindacati sembrano essere ottimisti: al momento infatti non ci sono voci sulla possibile chiusura di altri stabilimenti italiani. Non resta che attendere qualche mese per conoscere quali saranno i piani per il futuro di Fiat in Italia.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.