Ferrari, parla Montezemolo: “Un grazie in più me lo sarei aspettato”

Montezemolo-FerrariNei giorni scorsi, l’ex presidente della Ferrari,  Luca Cordero di Montezemolo ha commentato il suo addio alla casa del Cavallino Rampante. Intervistato alla trasmissione Porta a Porta da Bruno Vespa, Montezemolo ha fatto il suo personale bilancio di questa grande esperienza in Ferrari. “La Ferrari insieme alla mia famiglia è la cosa più importante della mia vita. Sono stato 23 anni da presidente e prima da ragazzo di bottega con Enzo Ferrari. Quando una la guida o la segue nei circuiti è sempre una grande emozione. Io dico sempre che noi non vendiamo un’auto, ma vendiamo un sogno” spiega l’ex numero. Quale sarà il futuro del marchio Ferrari? In molti sostengono che il nuovo corso di Fca, sempre più internazionale, possa togliere un po’ di spazio italiano alla Ferrari, ma su questo tema Montezemolo ha preferito glissare. Nelle parole dell’ex presidente della Ferrari c’è un po’ di rammarico: l’addio non è stato molto gradito da Montezemolo. “Ho avuto un rapporto molto forte con la famiglia Agnelli, credo di aver fatto qualcosa di importante nel 2004 ad accettare di fare il presidente della Fiat in un momento drammatico, forse un grazie in più me lo sarei aspettato, ma va bene così” ha commentato. Chiusura col tema caldo, il momento negativo del reparto corse della Ferrari. Secondo Montezemolo è una questione di cicli: la Ferrari ha vinto tanto negli anni Duemila, “nel 2012 abbiamo perso il mondiale nell’ultima gara” sottolinea. “Bisogna riprendere un nuovo ciclo, lavorare molto e investire tenendo conto che oggi le macchine sono ibride” aggiunge.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.