Ferrari, c’è la svolta: Montezemolo lascia la presidenza

montezemoloLa notizia era nell’aria da alcuni giorni, le dichiarazioni dei diretti interessati non lasciavano presagire margini di ripensamento e così è stato: Luca Cordero di Montezemolo lascia la presidenza della Ferrari. “Finisce un’epoca e ho quindi deciso di lasciare la presidenza dopo quasi 23 anni meravigliosi e indimenticabili. La Ferrari è la più bella azienda del mondo e per me è stato un grande privilegio e onore esserne stato il leader” si legge nella lunga lettera che Montezemolo ha scritto, nella quale ringrazia tutti coloro che hanno lavorato con lui in questi 23 anni. Nessuna sorpresa dunque, anche per quanto riguarda chi sarà il suo successore: è Sergio Marchionne il nuovo presidente Ferrari. Il weekend di Monza è stato l’ultimo punto negativo della storia di Montezemolo in Ferrari: il botta e risposta con Marchionne è stato emblematico. L’a.d. di FCA lo aveva accusato neanche troppo velatamente: “nello sport contano i risultati e noi non vinciamo dal 2008”. E così dopo il Gran Premio di Monza, c’era stato un vertice fra Marchionne e Montezemolo: da qui la decisione di annunciare l’addio alla Ferrari. Nelle ultime ore sono arrivati i ringraziamenti della famiglia Agnelli, con il comunicato firmato dal presidente della Fiat John Elkann. “A Luca vanno i miei auguri per il suo futuro professionale e imprenditoriale. Montezemolo ha ricoperto diverse posizioni di responsabilità, a partire dalla presidenza di Fiat dal 2004 al 2010, condividendo con me momenti di difficoltà, ma anche di grande soddisfazione”. La nomina di Marchionne sarà formalizzata il 13 ottobre, intanto sono arrivate notizie positive dalla Borsa, dato che il titolo Fiat è tornato a salire.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.