EuroNCAP, nuovi criteri: meno stelle in vista?

euroncapLa sicurezza delle auto che circolano in Europa, è quantificata dai crash test dell’EuroNCAP. L’organismo europeo infatti effettua annualmente dei controlli sulle nuove auto in uscita, segnalando i punti di forza e le eventuali debolezze, fornendo poi un punteggio complessivo che viene calcolato in stelle. Il punteggio top è senza dubbio quello delle cinque stelle EuroNCAP, punteggio raggiunto da molte vetture negli ultimi anni. Per questo motivo, l’ente europeo ha deciso di cambiare un po’ i criteri di valutazione: in questo modo, per ottenere le cinque stelle EuroNCAP, sarà necessario avere grandissima cura per la sicurezza. Le case automobilistiche dunque sono avvisate! Per ottenere punteggi più alti, è necessario infatti curare maggiormente la protezione dei bambini che viaggiano come passeggeri sui sedili posteriori, oppure inserire il maggior numero di dispositivi di sicurezza nel pacchetto di base della vettura: per questo, EuroNCAP premierà chi introdurrà nel modello di serie, dispositivi come il Cruise control adattivo, il dispositivo di frenata automatica, sistema per le manovre di parcheggio, giusto per citarne alcuni. “Con il nuovo protocollo EuroNCAP la Sicurezza attiva entra finalmente a pieno titolo tra i requisiti che una vettura deve possedere per offrire una migliore protezione dei passeggeri e di tutti gli altri utenti della strada” commenta il presidente dell’ACI, Angelo Sticchi Damiani. E sono già stati pubblicati i primi risultati con i nuovi criteri di giudizio: solo la Volkswagen Golf Sportsvan ha raggiunto le 5 stelle EuroNCAP, le altre vetture si sono dovute accontentare delle quattro stelle (Ford Tourneo Courier) e tre stelle (MG3, Citroen C-Elysée, Peugeot 301, Renault Megane).

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.