Dacia Duster – Un 4×4 low cost

dacia_dusterNella primavera del 2010 dal brand rumeno della Renault arriva il primo fuoristrada low cost: la Dacia Duster. Dopo Logan, Sandero, Logan MCV e i veicoli commerciali Logan furgovan e Logan pick-up, per la Dacia era arrivato il momento di sbarcare sul mercato delle 4×4 mettendo a disposizione dei clienti un mezzo robusto, facile da guidare, utilizzabile nella vita quotidiana e senza dimenticare l’ottimo rapporto prezzo/abitabilità/prestazioni.

[ad]

Si tratta di una compatta 4×4 di 4,32 metri di lunghezza e 1,82 metri di larghezza e dal peso molto contenuto (appena 1280 kg), misure ideali per una vettura che si deve muovere agilmente sia su strada che su sterrati più o meno impegnativi. Esteticamente si presenta con un frontale robusto caratterizzato da parafanghi allargati, imponente fascia cromata sulla calandra e paraurti di protezione, mentre l’altezza dal suolo è rialzata ed elevata (200 mm) e i passaruota sono ben marcati.

Per quanto riguarda le motorizzazioni, la Dacia Duster sarà disponibile con motore benzina 1.6 16v con 110 cavalli e diesel dCi con 85 cavalli oppure con 105 cavalli, due propulsori già ampiamente collaudati su altri modelli del gruppo francese. Grazie al peso contenuto di Duster, il 4×4 di Dacia riesce ad avere dei consumi ridotti abbinati ad un impatto ambientale ecosostenibile. Infatti le versioni a diesel emettono meno di 150 g/km di CO2.

L’equipaggiamento di bordo sarà essenziale e di serie disporrà di ABS Bosch 8.1 con ripartitore elettronico della frenata (EBV), assistenza alla frenata di emergenza (AFE), due airbag frontali e cinture di sicurezza a 3 punti di ancoraggio con limitatori di carico per i posti anteriori. Tutto il resto è optional, ma c’è da notare che grazie a questo il prezzo del modello basic sarà intorno ai 15000 euro.

Il lancio di Duster avverrà inizialmente in Europa, Turchia e Maghreb, per poi successivamente essere esteso in altre nazioni fino a coprire probabilmente tutti i mercati mondiali.

About Redazione 291 Articoli
Articoli scritti a più mani dalla redazione di Motoeauto.eu

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.