Chrysler, campagna di richiamo anche in Italia

chryslerChrysler annuncia una campagna di richiamo che coinvolgerà oltre 560.000 vetture del gruppo. La notizia è stata riportata in anteprima da “Lo Sportello dei Diritti”. La casa americana ha infatti spiegato che, a causa di un problema tecnico, bisognerà richiamare oltre 560.000 vetture, fra Jeep Grand Cherokee, Dodge Durango e Dodge Ram. “Pur non essendoci stati incidenti è consigliabile che i proprietari di questa auto prestino la massima attenzione e che si rivolgano subito alle autofficine autorizzate o ai Concessionari Chrysler Italia nel caso in cui la propria autovettura corrisponda ai lotti in questione” spiega Giovanni D’Agata, presidente de “Lo Sportello dei Diritti”. Lo stesso D’Agata aggiunge poi che un controllo della propria vettura sarà comunque gratuito, che in caso venga riscontrata l’anomalia, la vettura sarà riparata gratuitamente, ogni spesa sarà sostenuta da Chrysler. Il problema riscontrato dall’azienda automobilistica, riguarda un possibile surriscaldamento del carburante: se effettivamente il carburante si surriscalda troppo, c’è il rischio di un incendio. Questo succede perchè è stato scoperto un componente difettoso. Per quanto riguarda i SUV, il problema invece riguarda la zona software, dunque basta un aggiornamento del sistema per correggere ogni problema elettronico.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.