BMW saluta l’idrogeno

bmw_idrogenoBMW ha deciso di spegnere il motore dell’auto ad idrogeno. I test su strada della prima auto ad idrogeno al mondo prodotta in serie, la “Hydrogen 7”, verranno così sospesi. Con questo annuncio la casa tedesca mette in discussione questa tecnologia per il futuro, e sicuramente crea una piccola battuta di arresto anche per le altre case che ne stavano iniziando lo sviluppo.

E’ il responsabile alla ricerca della casa bavarese, Klaus Draeger, ad annunciare la decisione: “Per il momento non ci sarà una nuova flotta di auto di prova a idrogeno”. Sembra quindi che l’idrogeno rallenta la sua corsa verso il combustibile del futuro, lasciando più spazio all’auto elettrica. Ed infatti la BMW entro il 2015 lancerà la sua prima auto alimentata a batteria, nata dal progetto “Megacity Vehicle”. Ma la casa tedesca dichiara anche che non si fermerà con la ricerca sull’idrogeno, dove è impegnata da oltre 30 anni. Un portavoce spiega: “Con le 100 Hydrogen 7 in circolazione dal 2006 abbiamo ottenuto informazioni sufficienti su questa tecnologia, una nuova flotta non apporterebbe conoscenze nuove”.

[ad]

Ma probabilmente il principale problema non è lo sviluppo, ma la scarsa infrastruttura per supportare i veicoli. Se infatti le auto elettriche il problema della scarsa autonomia, per le auto ad idrogeno non sono presenti abbastanza stazioni di rifornimento; basta pensare che in tutta la Germania ne esistono soltanto 30. Questa “pausa” della BMW potrebbe portare ad un effetto domino sulle altre case, anche se dichiara che comunque continuerà a lavorare su entrambe le tecnologie.

In netto contrasto con la BMW c’è un’altra casa tedesca, la Mercedes. Infatti a Copenaghen sono in uso ben 50 Mercedes che hanno accompagnato i partecipanti alla Conferenza Internazionale sul clima, tutte con combustione ad idrogeno.

Un esperto di Greenpeace, Wolfgang Lohbeck, interviene sulla scelta di BMW: “Una decisione giusta, finalmente una grande impresa automobilistica capisce che la mobilità di massa per il futuro non potrà dipendere dall’idrogeno, e la smette di investire somme enormi in una ricerca dai risultati molto incerti”.

About Redazione 291 Articoli
Articoli scritti a più mani dalla redazione di Motoeauto.eu

1 Commento su BMW saluta l’idrogeno

  1. grande casa automobilistica BMW,sempre con nuove idee e sempre più tecnologica e innovativa………complimenti per le vostre auto.

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.