Autostrade, tutti i rincari del 2015

autostradaIl 2015 degli automobilisti si apre con una notizia negativa: i pedaggi sulle principali autostrade italiane saranno più cari. Dal primo gennaio, aumentano le tariffe autostradali nel nostro Paese: l’annuncio è arrivato nei giorni scorsi dal ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti. Se da un lato, l’automobilista italiano poteva sorridere per il mancato arrivo dell’aumento delle accise sui carburanti, dall’altro lato deve fare i conti con questo rincaro dei pedaggi. “Il ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, insieme al Ministero dell’Economia e delle Finanze, ha ritenuto obiettivo prioritario di interesse pubblico l’adozione di ogni misura idonea a consentire il superamento dell’attuale negativa congiuntura economico-finanziaria e considera la calmierizzazione degli adeguamenti tariffari per l’anno 2015, entro l’1,5%, una misura necessaria al conseguimento di tale obiettivo” si legge nella nota ufficiale. Le tariffe aumenteranno in media dell’1.32%, la maggior parte delle autostrade registra un aumento pari al +1.5%. I prezzi restano stabili su Asti-Cuneo S.p.A., Autostrada del Brennero S.p.A., Consorzio Autostrade Siciliane, Centro Padane S.p.A., Autostrade Meridionali (SAM) S.p.A. 0,00%. Ecco la lista completa degli aumenti:

  – ATIVA S.p.A. 1,50%;
– Autostrade per l’Italia S.p.A. 1,46%;
– Autovie Venete S.p.A. 1,50%;
– Brescia-Padova S.p.A. 1,50%;
– CAV S.p.A. 1,50%;
– Autocamionale della Cisa S.p.A. 1,50%;
– Autostrada dei Fiori S.p.A. 1,50%;
– Milano Serravalle Milano Tangenziali S.p.A. 1,50%;
– Tangenziale di Napoli S.p.A. 1,50%;
– RAV S.p.A. 1,50%;
– SALT S.p.A. 1,50%;
– SAT S.p.A. 1,50%;
– SATAP Tronco A4 S.p.A. 1,50%;
– SATAP Tronco A21 S.p.A. 1,50%;
– SAV S.p.A. 1,50%;
– SITAF S.p.A. 1,50%;
– Torino-Savona S.p.A. 1,50%;
– Strada dei Parchi S.p.A. 1,50%.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.