Auto a metano, crescono le vendite in Italia

metano_rifornimentoIl mercato dell’auto è in crescita: di pari passo alle vendite delle auto alimentate a benzina e diesel, cresce sempre di più la quota delle vetture con doppia alimentazione. Il mercato delle auto a metano è in piena evoluzione: sono sempre di più gli italiani che scelgono questo tipo di carburante: secondo alcuni dati, il consumo di metano è cresciuto del +8.3% rispetto allo scorso anno. In una recente ricerca, condotta da Doxa Marketing Advice, si scopre come gli italiani siano realmente interessati all’acquisto di una vettura a metano, nonostante alcuni fattori negativi da tenere in considerazione. L’intervista ha permesso di notare alcune incongruenze: un italiano su cinque infatti confonde il metano con il GPL (in particolare nella fascia di utenti tra i 35 e i 54 anni). Ciò che permette al metano di essere abbastanza conosciuto è sicuramente il risparmio: il 46% degli intervistati, riconosce il risparmio come la qualità principale per la scelta del metano, seguito dal basso impatto ambientale, scelto dal 32%. Ma come anticipato, la ricerca ha portato avanti anche alcuni svantaggi. Gli svantaggi principali sono due: i costi di manutenzione ed installazione e l’assenza di distributori self service. Nel primo caso, il 23% ha evidenziato l’alto costo dell’installazione ed i futuri costi di manutenzione di un impianto a metano. Il 36% del campione ha invece sottolineato l’assenza di impianti di rifornimento a metano con self service, oltre ad una bassa presenza di impianti di rifornimento, fattore che potrebbe scoraggiare l’acquisto di una vettura a metano. Altro svantaggio, seppur con minore incidenza, è la scarsa offerta di autovetture dotate dell’alimentazione a metano: il 14% infatti ritiene che ci sia poca possibilità di scelta fra le vetture in commercio.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.