Assicurazione, da aprile 2015 addio al contrassegno cartaceo

assicurazione-rc-autoA partire dal prossimo mese di aprile 2015, non sarà più obbligatorio apporre il contrassegno cartaceo dell’assicurazione auto. La notizia è stata confermata nelle scorse ore. “A sostituire l’Rc cartaceo non ci sarà nessun microchip da applicare sul veicolo, soluzione al momento inutilmente costosa” spiega Vittorio Verdone, direttore centrale dell’Ania. Quindi come sarà possibile dimostrare l’avvenuto possesso di una polizza RC Auto? In sostanza, l’immagine della targa verrà trasferita all’archivio integrato della Motorizzazione Civile che attiverà un controllo incrociato fra banche dati. ‘‘L’evasore potrà essere perseguito utilizzando i sistemi di rilevazione automatica delle targhe già in uso per il controllo della velocità e dell’accesso alle Zone a traffico limitato, come telecamere ZTL, Autovelox o Tutor” aggiunge Verdone, spiegando che poi verrà avviata automaticamente la procedura per la sanzione. Una scelta dettata dal sempre crescente numero di contrassegni irregolari: sono tante le automobili che presentano un finto contrassegno, situazione che trae in inganno automobilisti e forze dell’ordine. Per questo motivo si è scelta questa nuova strada: addio al contrassegno e presenza di una banca dati che controllerà in tempo reale la vettura. Basti pensare che in Italia ci sono 4.4 milioni di veicoli senza Rca: queste vetture potrebbero “nascondere” dei possibili pirati della strada che, causando un incidente, potrebbero fuggire per evitare di incorrere in sanzioni.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.